GP USA, il bilancio delle Ferrari

di Alba D'Alberto Commenta

La Ferrari quest’anno sperava di contendersi il titolo con la Mercedes invece si è trovata a confrontarsi con altri temibili avversari come la Red Bull. E i risultati sperati purtroppo non sono arrivati. Non è un caso che adesso tecnici e piloti si concentrino sui singoli GP. Negli Usa, per esempio, è stato tutto un po’ deludente. 

Ha detto Maurizio Arrivabene:

“E’ chiaro che speravamo di ottenere di più da questo weekend Americano. Una volta di più, però, abbiamo pagato cara la nostra posizione di qualifica. In gara avevamo un ritmo sicuramente migliore rispetto a ieri, avremmo potuto lottare per il podio. Adesso partiamo subito per il Messico e metteremo tutto il nostro impegno e tutta la concentrazione sul prossimo Gran Premio.”

Lo stesso Vettel che ha completato il GP al quarto posto, ha detto di aver corso una gara diversa dal solito. E lo ha detto con queste parole

“Nel complesso è stata una giornata migliore di ieri, la gara è andata abbastanza bene. La partenza non è stata il massimo e alla curva 1 qualcuno mi ha urtato, penso sia stato Nico Hülkenberg: ma sono stato fortunato e ho potuto continuare. Da lì in poi avevo un buon passo, ho cercato di risparmiare le gomme e sono riuscito a posticipare la sosta ai box .E’ stata una gara un pò diversa da quello che ci aspettavamo: Max oggi ci ha fatto un regalo, ma purtroppo anche Kimi ha avuto dei problemi ed è stato costretto al ritiro. Sarebbe stato un bel risultato per la squadra piazzare entrambe le vetture in zona punti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>