Rugby 6 Nazioni 2013: Italia batte Francia 23-18

di Giulia Commenta

Non poteva iniziare meglio l’esordio della Nazionale italiana di rugby al Torneo 6 nazioni 2013 dove la prima partita ci vedeva contro l’ostica Francia, alle prese con tanti infortuni e forse un pizzico di superbia, quel tanto che è bastato a sottovalutare gli Azzurri. L’inizio non è dei migliori: l’Italia è intraprendente, combattiva, veloce ma alla fine non riesce a concretizzare. Fino a quando è Sergio Parisse su passaggio e corsa illuminante di Orquera a portare il capitano alla meta.

» Speciale Rugby 6 Nazioni 2013

Lo stadio Olimpico diventa una bolgia, l’entusiasmo sale alle stelle ma il clima è sereno. Per la Francia la scialba prestazione di Michalak è il segnale che qualcosa non va, ma fino alla metà del primo tempo tutto sommato regge bene. Ma l’Italia non sta a guardare spinge e sa difendersi al momento opportuno. Il finale del primo tempo rimette in equilibrio le sorti della partita: la Francia riacquista fiducia, l’Italia non è precisa nei passaggi, tanto da andare al riposo in svantaggio 13 a 15.

Nel secondo tempo è ancora Orquera a creare scompiglio nella difesa francese e a far segnare i compagni. Non è un assolo italiano ma i francesi ci danno una mano evidenziando poca lucidità e tanta stanchezza. Negli ultimi 20 minuti l’Italia finalmente ingrana la marcia giusta e fa suo il match schiacciando la Francia nella propria metà campo. Quando i Galletti si riprendono ormai il vantaggio è già consolidato con 5 punti di vantaggio.

Gli ultimi minuti sono equilibrati ma sugli spalti già si capisce che gli Azzurri hanno capitalizzato la vittoria. E’ un’impresa storica per l’Italia. Se la vittoria nel 2011 al Flaminio 22 a 21 segnava una prima assoluta, forse non facilmente ripetibile, questa vittoria è la colpevolezza che i cuginoi d’Oltralpe rimangono sempre più forte di noi, ma possiamo batterli.

In gallery le immagini della partita Italia Francia allo Stadio Olimpico per la prima giornata del Torneo RBS 6 Nazioni.

Photo Credits | © Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>