Sabato la prima partita dell’Italia per il 6 Nazioni

di isayblog4 Commenta

Il mondo dello sport è in fermento e soprattutto è in fermento il movimento del rugby, tanto per usare un gioco di parole. In questo fine settimana infatti, inizieranno le  partite del 6 Nazioni e a Roma, allo Stadio Olimpico, scende in campo la nazionale italiana contro l’Irlanda. Sono previste almeno 60.000 persone. 

I tifosi sugli spalti dello Stadio Olimpico, pronti a seguire il match Italia-Irlanda, saranno almeno 60.000. Un pubblico urlante per l’Italrugby che scende in campo tra grandi assenti, vecchi senatori e giovani promesse di questo sport sempre più seguito, almeno in televisione.

Gli azzurri da ieri sono in ritiro al Centro Sportivo di Roma Giulio Onesti e hanno quindi iniziato l’ultima settimana di allenamenti prima del debutto del Sei Nazioni 2015. Il prossimo sabato ci sarà la prima partita dell’Italia contro l’Irlanda e sarà il pubblico a rendere ancora più emozionante questa partita.  Il responsabile dell’organizzazione eventi della FIR Bernabò si è detto molto soddisfatto del risultato delle vendite.

Non mancheranno dunque esibizioni di musica celtica in città prima e poi nel Villaggio Peroni, sia prima che dopo il match per il Terzo Tempo.

Rispetto alla formazione azzurra si sa che è stato perso Quintin Geldenhuys per infortunio e si pensa già alla sostituzione con Marco Fuser. Dei 31 convocati da Brunel soltanto 23 saranno in campo e panchina. I quattro piloni e i due tallonatori saranno di certo tutti della partita. Poi in seconda è certo che ci saranno Furno, Biagi e Bortolami. In terza quasi sicuramente Parisse e Zanni mentre si cerca di capire quali sono le condizioni di Favaro. Ci potrebbe essere posto anche per Barbini e Minto.

Per mediani sono stati convocati Gori e Palazzani come numeri 9 e Haimona e Allan come numeri 10. Dietro ci saranno Morisi, Campagnaro, Sarto, Luke McLean, Andrea Masi. Ci sarà spazio anche per Venditti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>