Muhammad Ali combatterà a Rio

di Alba D'Alberto Commenta

Si chiama come il leggendario pugile che tutti conosciamo ma ha 20 anni ed ha un passaporto inglese. Adesso andrà a Rio, alle Olimpiadi e capiremo se siamo di fronte ad un nuovo campione. Un pugile peso mosca raccontato così da chi lo ha seguito in questi mesi. 

6d3517f609553dcc13ac39e48d51e85a_169_lUno alla volta scopriamo tutti i ragazzi, i nuovi campioni, che avranno le Olimpiadi a disposizione per misurarsi con gli atleti più forti del mondo, almeno in questo momento. A Rio ne vedremo delle belle e sui vari ring non mancherà l’occasione di divertirsi. Spiega la Gazzetta dello Sport:

Muhammad Ali è un 20enne britannico di Sheffield, peso mosca, che bronzo ai Giochi giovanili del 2014, argento nei 52 kg agli Europei 2015 ed eliminato ai quarti agli ultimi Mondiali. Il pugile di Sheffield si è appena qualificato per Rio 2016 attraverso il torneo di qualificazione di Samsun, in Turchia. Muhammad è nato nel 1996, lo stesso anno in cui il suo leggendario omonimo, già colto dal Morbo di Parkinson, accendeva il braciere olimpico ad Atlanta, in uno dei momenti più toccanti della storia a cinque cerchi.

Un nome che pesa, quello del pugile britannico, il quale, da anni, fa i conti con l’omonimia e dice

“Quando la gente si mette a chiedermi del mio nome, all’inizio reagivo con un “Eccoci, di nuovo questa storia…”. Ora però mi sto abituando. La cosa non mi annoia, devo solo combattere e mostrare alla gente che sono un pugile decente. Spero che un giorno riuscirò a essere forte la metà di quanto fu il vero Ali”.

Questo non vuol dire che non sia uno dei pugili più forti del momento, anzi! Le qualificazioni lo dimostrano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>