Tennis, Nadal rinuncia alla Coppa Davis del 2012

di Gioia Bò Commenta

Brutte notizie per gli appassionati di tennis spagnoli, che il prossimo anno dovranno rinunciare all’apporto della punta di diamante Rafa Nadal nella competizione di maggior prestigio a livello di nazionale. Parliamo della Coppa Davis, già sollevata dagli iberici quattro volte e vicina anche nell’edizione di quest’anno (la Spagna è in finale contro l’Argentina), ma che diventerebbe un sogno quasi irrealizzabile qualora Nadal confermasse le proprie intenzioni.

Lo spagnolo, infatti, si è lamentato per i troppi impegni previsti nel prossimo anno, Olimpiadi comprese, che lo porterebbero ad effettuare delle scelte dolorose, come quella – appunto – di rinunciare alla Coppa Davis:

Sarà molto difficile che io possa partecipare alla Davis nel 2012″, ha spiegato il tennista di Manacor. “La cosa mi dispiace, in quanto giocare in una squadra è sempre bello, e dà sensazioni diverse rispetto a quelle dei tornei. Ma con l’attuale calendario è davvero molto complicato partecipare a tutti gli eventi. E’ un peccato che nel corso degli anni la formula della Coppa Davis non sia cambiata. Ora mi voglio concentrare al 100% sull’imminente sfida contro l’Argentina, poi, a stagione conclusa, ci penserò meglio.

I tifosi spagnoli si augurano che il proprio beniamino ci ripensi e che difenda i colori della Spagna anche nella prossima stagione. Intanto però c’è l’edizione di quest’anno da onorare e Nadal vuole farlo fino in fondo, contando anche sull’apporto del tifo di casa:

Spero si possa rivivere l’atmosfera che si è creata nella semifinale di Cordoba o addirittura che il pubblico ci riservi un’accoglienza ancora più piacevole. Il loro supporto sarà molto importante, in quanto sono in arrivo circa 2000 sostenitori dall’Argentina e sappiamo bene quanto possono essere calorosi e quindi rumorosi i sudamericani, specialmente in una competizione come la Coppa Davis, alla quale sono più volte arrivati vicini al titolo, senza mai a vincere.

Riuscirà Nadal ad accontentare i propri tifosi ed a lasciargli un ottimo ricordo, prima di rinunciare alla convocazione in nazionale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>