Come funziona il servizio di bike sharing

di isayblog4 Commenta

Spread the love

Anche in pieno inverno gli appassionati della bicicletta possono non rinunciare alla loro passeggiata e godersi un rilassante giro alla scoperta della città.

Ma anche tutti i pigri che non siano esattamente patiti della bicicletta, possono scoprire questo sport adatto a tutti grazie alle numerose iniziative di bike sharing che si moltiplicano giorno dopo giorno in tutte le città italiane.

Andare in bicicletta rappresenta un’ottima attività aerobica, inoltre che aiuta a restare in forma e inoltre è un mezzo di trasporto ecologico che rispetta l’ambiente.

Se non possedete una bicicletta, ma non volete rinunciare alla vostra passeggiata, allora potrete utilizzare il servizio di bike sharing messo a disposizione dai comuni. Si tratta di un servizio molto utile e pratico che vi garantisce il funzionamento perfetto del veicolo senza dover tra l’altro sostenere le spese di manutenzione.

Vediamo ora come funziona il servizio: le biciclette sono posizionate all’interno delle stazioni di distribuzione e assicurate alla colonnina tramite serratura meccanica o magnetica.

Le stazioni vengono posizionate in luoghi strategici della città, vale a dire punti di interesse turistici, luoghi non serviti dai mezzi di trasporto pubblici o zone interessate da intensa circolazione di traffico.

In base al tipo di serratura applicata alla bici, il cliente potrà prelevare il suo mezzo di trasporto facendo richiesta al gestore della chiave personale.

Nel caso della serratura meccanica il cliente inserisce la chiave nella colonnina, preleva la bicicletta e alla fine del noleggio la riposiziona al posteggio recuperando la chiave. In questo modo il cliente è anche obbligato a riportare la bici dove è stata prelevata.

Il servizio con serratura magnetica invece offre la possibilità, una volta sbloccato il mezzo, di poterlo lasciare in una qualsiasi stazione visto che la chiave resta praticamente in possesso del cliente. Generalmente si tratta di un servizio a pagamento ricaricando la chiave che consente però maggiore libertà e assicura anche il ricambio degli utenti.

Photo credits | Getty Images

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>