Red Bull Epic Rise: ritorna la scalata per motorini truccati

di Alba D'Alberto Commenta

La Red Bull non è solo Vettel: siamo in presenza di un marchio che investe sui motori a tuttotondo, anche se poi si tratta delle moto truccate dalle persone che partecipano alla competizione. Ecco come registrare la propria creatura e come prepararsi all’evento: il Red Bull Epic Rice. 

Riportiamo dal sito Red Bull l’invito a partecipare e due video interessanti, uno dei quali vede anche Ricciardo e Kvyat provare queste moto.

Poche regole, tanta adrenalina, un unico obiettivo: raggiungere la cima di una salita paurosa. E’ tutto pronto per la seconda edizione del Red Bull Epic Rise, l’evento che porta in pista i motorini più truccati d’Italia il 20 giugno a Clusone (BG) all’interno dell’Arena Motorparty del mondiale di Enduro in via San Lucio.

Appassionati di meccanica e possessori di ciclomotori monomarcia “pimpati” si sfideranno senza esclusione di colpi per percorrere più metri possibili in salita e aggiudicarsi il titolo diEpic Rider. Lo scorso anno, durante la prima edizione dell’evento Red Bull, la salita del muro del Ciglione a Malpensa ha regalato momenti epici e anche quest’anno lo spettacolo è assicurato.

Verranno selezionati 50 concorrenti che si distingueranno per fantasia, meccanica ed estetica nel progetto di modifica del proprio mezzo, e che diventeranno i veri protagonisti di Red Bull Epic Rise.

Per essere selezionato e diventare un epic rider servono tecnica, creatività e passione. Due le categorie a cui è possibile iscriversi: la classe Truccati, dedicata ai mezzi che mantengono il telaio originale con un massimo di 80 cc, monocilindrici e a frizione automatica, e la categoriaProto, per i rider più estrosi che desiderano esprimere al massimo la propria fantasia con motorini creati ex novo artigianalmente e una cilindrata massima di 100 cc, 2WD a frizione automatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>