Dybala corre verso il Lione e la Champions League

di Daniele Pace Commenta

Sarri ha diverse ragioni per essere soddisfatto dopo la netta vittoria di Marassi

Spread the love

Dybala più vicino al rientro. Questo il verdetto dopo le dichiarazioni di Sarri in seguito alla partita Juventus-Roma. Non è ancora certo, ma salgono le quotazioni dell’argentino in vista della partita di Champions League contro il Lione.

Articolo originale del 1 luglio

Genoa-Juventus è stato il primo appuntamento post lockdown in cui i bianconeri hanno finalmente espresso tutto il proprio potenziale. Sia in termini di gioco collettivo, sia per quanto riguarda le individualità di cui gode Sarri. Del resto, dopo un primo tempo in cui il Grifone ha raramente superato la metà campo, finito in ogni caso sullo 0-0, il tecnico bianconero ha visto la partita mettersi in discesa grazie soprattutto alle giocate fantastiche di Dybala e Cristiano Ronaldo. Quelle che hanno consegnato alla Vecchia Signora il doppio vantaggio.

Genoa-Juventus

Le pagelle di Genoa-Juventus con Dybala immarcabile

Nello specifico, dopo un match del genere e a senso unico, diventa importante analizzare le singole prestazioni di Genoa-Juventus. Gli ospiti sono chiamati a giocare come tutte le squadre di Serie A ogni tre giorni ed è estremamente importante capire chi stia meglio e chi abbia invece bisogno di tirare il fiato. Ecco le singole valutazioni.

Szczęsny 6: spettatore non pagante al Ferraris. Forse sul gol poteva coprire meglio il palo, ma non ha particolari responsabilità;

Cuadrado 6,5: ruolo sempre più suo e spunta costante. Certo, il Genoa lo ha agevolato con il suo atteggiamento rinunciatario;

De Ligt 7: altra prova di grande sostanza per il centrale olandese. Giocatore esploso dopo lo stop per il lockdown;

Bonucci 6: un’ammonizione evitabile ed uno svarione in occasione del gol del Genoa abbassano di molto un voto che altrimenti sarebbe stato ben più alto della sufficienza;

Danilo 6: sicuramente meglio rispetto alle ultime uscite, ma troppo spesso sbaglia scelta o esecuzione finale;

Rabiot 6,5: molto bene, soprattutto nel primo tempo, con un paio di inserimenti particolarmente interessanti;

Pjanic 6: partita senza infamia e senza lode la sua, anche se dà l’impressione di starci ancora bene con la testa nel progetto Juve;

Bentancur 6,5: prestazione di qualità e quantità. Una delle rare certezze per il centrocampo di Sarri quest’anno;

Bernardeschi 6: dà sempre la sensazione di poter dare molto più di quello che mostra. Non una stagione fortunata la sua;

Dybala 7,5: pericolo costante per le difese avversarie e gol da cineteca. Nulla da aggiungere;

Cristiano Ronaldo 7: non solo il gran gol dalla distanza, ma anche tante iniziativa che denotano una condizione in crescita;

Douglas Costa 7: voto alto solo per il gol. Davvero una gemma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>