Le pagelle di Cagliari-Inter, Milan-Parma, Napoli-Sampdoria e Genoa-Juve: i migliori tra le big

di Daniele Pace Commenta

Alcune indicazioni sui singoli dopo la giornata che si è appena conclusa

Spread the love

Ci sono alcune indicazioni molto interessanti che possono essere estrapolate dalle pagelle di Cagliari-Inter, Milan-Parma, Napoli-Sampdoria e Genoa-Juve, andando ad individuare i migliori tra le big nella giornata di Serie A che si è appena conclusa. La sensazione è che le squadre più forti del nostro campionato, cui aggiungere di diritto anche la Roma dopo i risultati ottenuti nelle ultime settimane, ora stiano effettivamente carburando dopo essersi messe alle spalle le fatiche di coppa.

pagelle di Cagliari-Inter

Considerazioni sulle pagelle di Cagliari-Inter, Milan-Parma, Napoli-Sampdoria e Genoa-Juve

Quali sono i verdetti che possiamo ottenere questa mattina parlandovi delle pagelle di Cagliari-Inter, Milan-Parma, Napoli-Sampdoria e Genoa-Juve. Alcuni giocatori hanno fatto senza ombra di dubbio la differenza nella giornata di oggi, risolvendo non pochi problemi a partita in corso dopo che alcune situazioni avevano reso non poco complicata la singola partita. Discorso che accomuna tutte, anche il Milan che a San Siro ha dovuto lasciare due punti contro il Parma.

Barella 8: un gol e un assist nel momento di massima difficoltà della gestione Conte. La doppia giocata con cui ha consentito all’Inter di ribaltare il punteggio vale forse mezza stagione, nel caso in cu la squadra riesca ad accodarsi una volta per tutte alla sua voglia e alla sua grinta. La stessa che gli ha consentito di giocare in Champions League nonostante l’infortunio.

Theo Hernandez 8,5: ormai è tra i tre più forti al mondo nel suo ruolo. Con il Milan alle corde, nonostante la mole di gioco e di occasioni prodotte contro il Parma, una doppietta da fuoriclasse. Se manterrà questa condizione, allora i rossoneri potranno davvero dire la loro per i piani altissimi della classifica;

Cristiano Ronaldo 7: non brillantissimo a Genova, ma è altrettanto vero che nei momenti più delicati della stagione bianconera sa prendersi le giuste responsabilità. Oltre ad attirare l’attenzione dei difensori avversari. Insomma, con il suo ritorno la Juve ha tutto per conquistare il decimo scudetto consecutivo;

Lozano 8: il più grande merito di Gattuso è aver recuperato questo talento. Gol, assist e palo. Ieri, contro la Sampdoria, l’ha recuperata e vinta quasi da solo. Ora la prova d’appello a San Siro contro l’Inter. Per lui, e per i compagni di squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>