Vettel pronto al rientro verso il Gran Premio d’Australia

di Daniele Pace Commenta

Arrivano finalmente buone notizie per il tanto amato ex Ferrari

Spread the love

Buone notizie per un ex Ferrari, costretto a restare a casa in occasione delle prime gare della stagione, considerando il fatto che Sebastian Vettel tornerà per il terzo round della stagione in Australia dopo che il Covid-19 lo ha visto saltare i Gran Premi del Bahrain e dell’Arabia Saudita.

Il quattro volte campione si è fatto da parte per il pilota di riserva Nico Hulkenberg per guidare nei primi due round della stagione, essendo Vettel risultato positivo al Covid-19. Tuttavia, tornerà per il fine settimana dell’8-10 aprile sul circuito dell’Albert Park di Melbourne.

Vettel

Gli ultimi aggiornamenti su Vettel in vista del Gran Premio d’Australia

La squadra in verde, insieme alla Williams, non ha ancora segnato punti in vista del primo Gran Premio d’Australia dal 2019. Nel frattempo, in vista del suo risultato positivo per il Covid-19 – arrivato dopo i test ufficiali pre-stagionali in Bahrain – Vettel ha parlato della sfida di guidare l’Aston Martin AMR22 con specifiche del 2022, dicendo: “L’auto vuole essere guidata in un un modo differente. Sto giocando con gli stili di guida e cosa posso fare. Allo stesso modo stiamo giocando con la macchina, stiamo cercando di sistemare alcuni problemi che abbiamo, alcune delle sfide che abbiamo affrontato, trovare soluzioni.

“C’è ancora molto da fare”, ha aggiunto, “tutti sono a pieno regime e c’è ancora una montagna molto, molto ripida e alta da scalare, ma è divertente, penso che la sfida sia divertente e c’è la convinzione che un giorno raggiungeremo quel picco”.

Da Vettel alla crisi di Hamilton

L’altro grande tema, oltre a Vettel, riguarda la crisi di Hamilton e della Mercedes, che non appare di facile risoluzione al momento. Shovlin ha detto che erano necessarie molte più analisi prima che il team fosse in un luogo in cui potesse tranquillamente affermare di sapere esattamente cosa era necessario.

“Abbiamo alcune strade che stanno iniziando a mostrare risultati interessanti e che abbiamo esplorato in pista e fatto un passo nella giusta direzione, ma chiaramente non un passo abbastanza grande”, ha detto.

“Penso che per noi in questo momento la cosa più pericolosa sia pensare di capirlo. Ogni giorno che corriamo, stiamo imparando e ogni giorno in fabbrica stiamo imparando.

“Penso che sia un problema che dovremmo affrontare in un futuro relativamente prossimo, si spera. Non stiamo annaspando nel buio, ma dobbiamo andare avanti rapidamente”. Dopo i problemi registrati con Vettel per il Covid, staremo a vedere se la situazione di Hamilton migliorerà già in Australia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>