Soluzione a breve termine per la Ferrari in Canada sull’affidabilità

di Daniele Pace Commenta

Cosa hanno in mente in casa Ferrari per migliorare l'affidabilità

Spread the love

Una delle questioni più calde in casa Ferrari, dopo l’ultimo GP finito come tutti sanno con Leclerc, riguarda senza ombra di dubbio l’affidabilità. In particolare, in vista della gara in Canada potrebbero esserci alcune novità rilevanti, secondo quanto raccolto in queste ore. Quanto accaduto durante il Gran Premio dell’Azerbaigian, con il doppio ritiro di Carlos Sainz e Charles Leclerc nei primi 20 giri di gara per motivi di affidabilità, ha deluso tifosi, piloti e gli stessi membri del team Ferrari.

Ferrari

Cosa intende fare la Ferrari in Canada sull’affidabilità

Come tutti sanno, domenica prossima si correrà in Canada ed è già tempo che il Cavallino Rampante capisca cosa è successo a Baku, per mettere in campo le contromosse necessarie in termini di affidabilità affinché i fallimenti non si ripetano nemmeno sul circuito dedicato alla memoria di Gilles Villeneuve. Lo start, lo ricordiamo, è in programma domenica alle 20 italiane, come sempre avviene in occasione degli appuntamenti su questo tracciato.

Ovviamente il tempo stringe e da Maranello verrà fatto ogni sforzo per comprendere a fondo il problema alla power unit emerso sulla vettura di Leclerc e il problema idraulico che Sainz ha dovuto affrontare. In una stagione del genere, è fondamentale non collezionare altri “0” a fine gara, altrimenti la fuga in classifica della Red Bull sarà praticamente scontata, come si può facilmente immaginare.

Come comunicato dal team guidato da Mattia Binotto, il motore di Charles Leclerc arriverà in queste ore in fabbrica e il team è fiducioso di poter completare entro sera una prima analisi dei componenti danneggiati. Più facile il lavoro sulla vettura di Carlos Sainz, i cui componenti idraulici sono già stati esaminati dagli uomini del team. A prescindere da questo, diventa fondamentale analizzare molto in profondità quello che è avvenuto domenica scorsa, se non altro perché l’affidabilità sembrava uno dei punti di forza in casa Ferrari durante lo scorcio iniziale della stagione.

Per quanto riguarda il prossimo Gran Premio di Montreal, il team attuerà una soluzione definita “a breve termine” mentre ovviamente sarà necessario più tempo per una risoluzione a medio e lungo termine dei problemi di affidabilità.

Insomma, attese novità importanti in casa Ferrari, in attesa di capire quanto sarà competitiva la vettura in Canada in un circuito che potrebbe mostrare almeno sulla carta un certo equilibrio tra le performance garantite dalle rosse di Maranello e la Red Bull. Staremo a vedere se Leclerc riuscirà ad uscire da questo momento decisamente negativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>